Professor
Patrizio
Rigatti

Specialista in Urologia e Chirurgia Generale

Biografia

Nella sua carriera ha eseguito circa 50.000 interventi chirurgici con particolare attenzione all’ oncologia urologica, alla chirurgia ricostruttiva dell’uretra, della vescica e dell’uretere.

Dal 1990 la Divisione di urologia, da lui diretta, aderisce ai programmi europei dell’ E.O.R.T.C. (European Organization for Research and Treatment of Cancer) per la ricerca e il trattamento del cancro del tratto genito-urinario.

Ha grande esperienza nel trattamento del tumore alla prostata (vantando un’esperienza di oltre 4.000 interventi) sul quale interviene sia con metodi chirurgici tradizionali, che con l’ausilio della laparoscopia robot assistita; nel trattamento del tumore del rene (con asportazione, quando necessario, di trombi cavo-atriali in circolazione extracorporea), nel trattamento del tumore della vescica (con la realizzazione di derivazioni urinarie diverse e di tecniche personalizzate di ricostruzione vescicale), nel trattamento dell’iperplasia prostatica benigna mediante l’ausilio di diverse metodiche fra cui il laser a luce verde.

E’ stato tra i primi in Europa ad utilizzare l’Ipertermia locale nel trattamento delle neoplasie superficiali della vescica, delle malattie prostatiche benigne e maligne ed è autore di numerosi studi originali in tema di Ipertermia endocavitaria , tecnologia Synergo e termoterapia.

Nel campo dell’andrologia è stato fra i primi ad applicare le protesi peniene per il trattamento dell’impotenza.

Ha introdotto in Italia il trattamento del cancro prostatico per mezzo della radioterapia interstiziale ecoguidata (Brachiterapia),e la crioablazione con sonde di terza generazione.

Si è occupato anche di Urologia Pediatrica nell’intento di favorire la ricerca scientifica per la soluzione dei numerosi problemi che si pongono a questi piccoli pazienti, creando nel contesto del Dipartimento, una sezione pediatrica e ha raccolto la più importante casistica europea sulle ricostruzioni dei genitali esterni nelle ambiguità sessuali (sindrome surreno-genitale).

Pubblicazioni

  • E’ autore di oltre 1200 pubblicazioni scientifiche su temi urologici che riguardano tutti gli argomenti della disciplina.
  • Per molti anni il suo Dipartimento è stato il primo in termini assoluti come numero di abstract accettati i Congressi Europeo e Americano di Urologia.
  • Sotto la sua direzione, il Dipartimento di Urologia del San Raffaele, è stato giudicato primo assoluto in Europa e settimo al mondo in un Current Ranking Score realizzato dai colleghi di Filadelfia e pubblicato dalla rivista europea di Urologia nell’ottobre 2011.
  • E’ membro dell’Editorian Board di numerose riviste urologiche e autore di capitoli di Urologia di numerosi libri di testo adottati dalle facoltà di Medicina e Chirurgia.
  • E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche che rappresentano un punto di riferimento per ciò che concerne gli interventi di prostatectomia radicale, surrenalectomia, tumorectomia renale con la variante della crioablazione di tumori renali.

Carriera

Nato a Siena il 4 dicembre 1941
nel 1968
Si laurea in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Siena con 110/110 e lode.
nel 1971
Ha ottenuto il diploma di Specialità in Urologia presso l’Università degli Studi di Siena con 70/70 e lode.
nel 1977
Ha ottenuto il diploma di Specialità in Chirurgia Generale presso l’Università Statale di Milano con 70/70 e lode.
negli anni 1983 -1999
E' stato Professore a contratto del corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università Statale di Milano e delle scuole di Specializzazione delle Università di Milano,Trieste e Siena.
dal 1985
E' stato Primario della Divisione di Urologia dell’Istituto Scientifico San Raffaele di Milano e, dal 2005, direttore del Dipartimento di Urologia dell’I.R.C.C.S. San Raffaele, carica che ha ricoperto fino al 2012.
dall’anno accademico 1999 - 2000
E' stato Professore Ordinario e direttore della scuola di specialità di Urologia presso l’Università Vita e Salute del San Raffaele di Milano.
nel 2008
Per sua iniziativa, nel contesto del Dipartimento di urologia da lui diretto, è nato U.R.I, Urological Research Institute, il primo centro di ricerca uro-andrologica translazionale in Europa.
dal 2013
Continua la propria attività chirurgica presso altre strutture di Milano.

Premi e Riconoscimenti

PeriodoDescrizione
E’ Presidente dell’Associazione Italo-Brasiliana di Urologia.
nel 2009
E' stato nominato coordinatore per la creazione di linee guida diagnostiche, terapeutiche, di follow-up e riabilitative per la patologia urologica, per la Rete Oncologica Lombarda.
nel 2009
E' stato nominato dottore “honoris causa” dall’Università di Timosoara in Romania.
nel 2008
E' stato Presidente del Congresso Europeo di Urologia a Milano.
nel 2005
Ha ricevuto il premio internazionale “Vivisalute”.
nel Maggio 2004
Ha ottenuto la nomina parlamentare, di 7 anni, a membro del Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario.
nel 2004
E’ stato consulente del Consiglio Superiore della Sanità e, sempre nel 2004, nominato membro dell’Osservatorio Nazionale per le Professioni Sanitarie. E’ presidente dell’Associazione Chirone che ha lo scopo di contribuire allo studio di progetti e programmi di sviluppo nella gestione del sistema socio-sanitario, con l’obbiettivo di migliorare la qualità delle cure. Tale Associazione sviluppa inoltre programmi di collaborazione scientifica con gli organi preposti della Regione Lombardia, dei Ministeri Nazionali, e dell’ Unione Europea. E' è stato Presidente del Congresso Italiano della Società Italiana di Urologia a Milano
dal 2003 al 2006
è stato membro del Comitato Scientifico della Società Italiana di Urologia
nel 2001
Ha ricevuto dalla sua città d’origine, Siena, il Mangia d’oro.